Formazione sciantosa

Fatal Chantant con Rossella Monaco

L’esordio in teatro avviene a dieci anni con una commedia in stile goldoniano scritta e diretta dal rivoluzionario maestro delle elementari Francesco Gisondi. La bimba in scena si trasforma, diventa una piccola tigre, magia del teatro! Il fotografo impazzisce, il pubblico ride e applaude a scena aperta, la piccola è sciantosa fino al midollo. Farà l’attrice, destino ineluttabile. Passano gli anni e l’orchestrina in buca le strizza l’occhio, nelle sue pièce ispirate a Petrolini rievoca il varietà del Caffè Gambrinus al teatro della Bugia e in altri cabaret italiani…

 

Le sciantose sono una razza quasi estinta, una razza da proteggere. Amo la dimensione retrò del caffè chantant, ho vissuto nei suoi meandri per anni capovolgendo i ruoli. Non solo mostratrice di coscia ed esecutrice di mossa, ma comica, macchiettista e creatrice di personaggi femminili finora mancanti in questo universo maschile. Suore femministe, Sirene affiorate alla superficie del mare per denunciare i disastri ambientali, donne che fanno l’amore con il computer cornificando il marito e altri personaggi ancora. Protagonista del caffé cantato è l’improvvisazione con il pubblico, ogni sera può accadere l’imprevedibile.

Fatal Chantant

Fatal Chantant

Aforismi:

Dice la Sirena: Torno giù, anzi tonno giù! ahahah… che c…

Cleopatra: Me tocca sta tutto il giorno di lato, una volta a destra, una volta a sinistra, al centro mai?

La coatta: Oggi giovedì, gnocca!

La psicologa: Il ’68 è stato superato! La ninfomane: ma il ’69 no!